NUDi on VIVALOWCOST

NUDi cantautore

vivalowcost nudi 2015-10-29 11.50.31

NUDi on VIVALOWCOST

Intervista con Francesco Nudi

nudi

1. Chi è FRANCESCO NUDI  secondo FRANCESCO NUDI?
Bella domanda, in effetti io sono il mio primo critico di me stesso, e spesso litigo da solo. Secondo me NUDi è un cantautore di quelli che piacciono a me, spontaneo, innovativo quanto basta, ironico, romantico, orecchiabile, intelligente e immerso nel discorso musica nella giusta misura, senza vivere di musica o per la musica, ma dando alla musica il suo giusto spazio e la corretta dimensione, innestandola nei percorsi di vita e lavoro di ogni giorno, senza esser troppo patetico o esibizionista da ambire a grandi palcoscenici, capaci di snaturare quella che è la normalità del quotidiano.

2. Come definiresti la tua musica? Se dovessi dare tre aggettivi alla tua musica, quali sceglieresti?
La mia musica è semplicemente fresca, cantabile, innovativa al punto giusto e colorata di tante sfumature intriganti, belle e intelligenti.

3. Cosa rappresenta per te la musica (la tua e quella che ascolti)?
La musica rappresenta una parte importante della mia vita che mi accompagna senza esser troppo impertinente, che è capace di trasportarmi, e farmi riflettere, di mettermi di fronte a me stesso e di fronte agli altri con disinvoltura e normalità.

4. Ascoltando il tuo ultimo lavoro, ci si ritrova coinvolti in un vortice di melodie da cui è difficile uscirne. Innanzitutto: Come è nato questo lavoro? Quali sono le idee che sono alla base delle canzoni che lo compongono?nudi1
Il mio ultimo disco racchiude volutamente tanti colori e tante sfumature, è, in effetti, il mio “ordinato disordine”, in cui mi sento a mio agio, che mi piace ascoltare e riascoltare così com’è, incasinato; senza univocità di stile, che annoia, e senza interesse verso un chi mi recensisce o giudica da un presunto “alto”. Questo disco mi soddisfa, lo rifarei e sono convinto che se fosse in mano a un grande nome già affermato, avrebbe un bel riscontro con la gente.

5. Quali sono i tuoi progetti futuri?
I miei progetti futuri, che sono i presenti, sono la presentazione live di questo disco, e logicamente il nuovo disco, già a buon punto a livello di scrittura dei brani. I miei progetti scartano a priori, anche avendo ottime possibilità di entrata, tutti i concorsi e talent televisivi e non.

6. Musicalmente parlando, qual è il tuo sogno nel cassetto?
Il mio sogno nel cassetto, è che tutti i brani che ho scritto e scriverò, non rimangano in un cassetto, e possano esser presentati alla gente in tanti dischi e tante piazze, rimanendo sempre me stesso, libero dal mercato e dalle false ambizioni di presunti discografici e produttori… di pulci… troppo interessati al denaro.

7. Se dovessi consigliare tre band contemporanee, quali sceglieresti?
Le band contemporanee che mi sento di consigliare sono i Beatles, i Queen, i BeeGees…

Dici la tua